Partners

ENTE MOSTRA DELL'ARTIGIANATO ARTISTICO ABRUZZESE

Via Roma, 28 - 66016 Guardiagrele (Ch) . tel. Fax 0871.83829

Partita Iva 01608580690 - C.F.: 80003140698

© 2018 Ente Mostra dell'Artigianato Artistico Abruzzese - Tutti i diritti riservati

Programmazione attività 48ª Mostra dell'Artigianato Artistico Abruzzese

Guardiagrele 1-26 agosto 2018

 

Le attività di promozione dell’artigianato artistico di qualità, ideate e progettate  con il coinvolgimento di tutti gli operatori pubblici e privati  dell’intero territorio Regionale  proseguono e tendono ad ampliare  la programmazione 2015. Si muovono su direttrici che  porteranno ad ampliare i progetti, gli interventi, gli scambi fra realtà produttive ed artistiche  a livello regionale, nazionale ed internazionale.

Gli obiettivi da conseguire con  la programmazione 2018 saranno:

                       

  • Valorizzare le produzioni artigianali artistiche delle città d’Abruzzo nella loro completa valenza culturale, storica, artistica, turistica, ampliando le reti di relazioni regionali, nazionali ed internazionali;

  • Tutelare, promuovere, valorizzare e tramandare il valore storico, culturale, sociale ed economico dell’artigianato artistico abruzzese in tutte le sue forme espressive e artistiche, attraverso azioni integrate di tutela, salvaguardia, promozione di artigianato, produzioni, dei luoghi e della cultura che li esprime, tramandando il sapere alle giovani generazioni mediante il sistema della formazione professionale, tirocini formativi, stages;

  • Rafforzare il ruolo dell’Ente Mostra come portatore di tradizioni, di professionalità e di attività a contenuto innovativo da configurarsi come riferimento per  il comparto dell’artigianato artistico;

  • Favorire la formazione professionale e la trasmissione del sapere dai maestri artigiani ai giovani mediante l’istituzione di stage e tirocini.

 

A tale scopo  per il periodo in esame i progetti cantierabili saranno:

48ª EDIZIONE DELLA MOSTRA DELL'ARTIGIANATO ARTISTICO ABRUZZESE

L'Ente Mostra organizza presso il Palazzo dell'Artigianato a Guardiagrele dal 1° al 26 agosto 2018 la 48ª Mostra dell'Artigianato Artistico Abruzzese. Nell'evento saranno esposte le eccellenze artigiane abruzzesi con lo scopo di promuovere e valorizzare la produzione dei tesori artistici e artigianali della nostra Regione, con particolare attenzione all'artigianato tra design ed innovazione.

CONCORSO NAZIONALE DESIGNLOCI CONTEST

Dopo l’esperienza positiva dell’esposizione intitolata “DesignLoci”, che si è svolta durante la  47ª Mostra dell’Artigianato Artistico Abruzzese, l’Ente Mostra ha ritenuto importante coinvolgere tutto il territorio nazionale in un progetto comune di riscoperta delle peculiarità artigianali di ogni regione. A questo scopo, l’Ente Mostra dell’Artigianato Artistico Abruzzese, in collaborazione con l’Università Europea del Design di Pescara ed il deZign Studio di Angelo Bucci, organizza il primo DesignLoci Contest.

Il concorso ha come obiettivo quello di progettare e prototipare un prodotto o una serie di prodotti che abbiano come elemento di base l’uso di tecniche di alto artigianato.

Il tema sarà: “Design e Alto Artigianato: una sinergia sostenibile per il rilancio delle culture regionali.”

 

Il design per l’alto artigianato sta delineando un nuovo paradigma progettuale e definisce nuovi approcci utili al superamento della crisi globale che viviamo in questo periodo storico. Attraverso questo nuovo iter, il designer si avvicina alle culture artigianali del proprio territorio e, affiancato dagli stessi artigiani, sviluppa nuovi prodotti legati al territorio d’origine.

L’approccio locale alla progettazione è uno strumento utile per valorizzare il background culturale di un territorio e sviluppare prodotti con un linguaggio globale, rimanendo perfettamente aderenti al concetto di Made in Italy. In questo modo si sviluppa un circolo virtuoso tra progettisti, artigiani e mercato con ricadute su tutti i settori coinvolti.

Il concorso è gratuito ed è aperto a progettisti (designer, artigiani,architetti, ingegneri, ecc.) e  studenti dei Licei Artistici, studenti di design e architettura. 

LABORATORI DI ARTIGIANATO – PROGETTO "PORTE APERTE"

Anche in questa edizione sarà dato grande rilievo ai laboratori artigianali rivolti ai giovani con dimostrazioni tenute da maestri artigiani per far conoscere gli aspetti pratici ed operativi della lavorazione e della produzione di manufatti artistici.

All'interno dell' Ente si svolgeranno corsi di ceramica, oreficeria, ricamo, vetro ed altre attività artigianali, destinati  a coloro che si avvicinano per la prima volta all'artigianato o che ne hanno una limitata conoscenza. Lo scopo è quello di diffondere  l'Arte e l’Artigianato Abruzzese partendo dalla base per poi via via arrivare a corsi sempre più completi e professionali.

 

L’Ente opera tutto l’anno e in tutte le condizioni, per promuove e tutelare  l’artigianato artistico, espressione del talento e della maestria  della terra d’Abruzzo, cura che la tradizione non finisca con la chiusura delle botteghe artigiane, ma spende le sue energie per sostenere gli artigiani a sfidarsi nella realizzazione di nuovi manufatti, oggetto dell’esposizione e dei concorsi. Incoraggia i giovani studenti con la formazione, con stage, spingendoli a superare nuove sfide creative. 

In tale ottica L'Ente Mostra continuerà, in collaborazione con al ASL 02 Lanciano-Vasto Chieti,  il progetto “Porte Aperte”. Lo scopo del progetto è quello di includere gli ospiti della residenza riabilitativa psichiatrica dell'ospedale nel contesto sociale e territoriale di Guardiagrele. Il progetto ha coinvolto artigiani-artisti che hanno svolto stage formativi di: Ceramica, Vetro, Uncinetto-Maglia, Pittura decorativa. Gli ospiti della residenza psichiatrica di Guardiagrele  realizzeranno oggetti che saranno esposti  durante la 46ª Mostra dell'Artigianato Artistico Abruzzese. Alla fine del progetto gli ospiti della residenza psichiatrica sono saranno coinvolti in una giornata di visita presso due città della Regione  Abruzzo  importanti dal punto di vista artigianale-artistico-naturalistico.

PAGINE DI STORIA

Nella sezione dedicata alle pagine di storia dell'artigianato abruzzese quest'anno si darà spazio a alla bottega del M° Orafo Antonio Zulli.

ANTONIO ZULLI “Artista Orafo” Nasce a Chieti il 18 Giugno 1898 da una famiglia di artigiani: il padre Carlo, fabbro con velleità artistiche (ferro battuto), la madre Apollonia Santacroce, dedita alla confezione di eleganti corsetti con stecche (per rendere le donne più eleganti e belle), come                richiede la moda del tempo. È secondo di otto figli ed apprende i primi rudimenti della lavorazione dell’oro da un amico di famiglia, il Maestro Anastasio Gasbarri che esercita a pochi passi dalla sua abitazione. Fin da bambino (sei anni di età, mattina a scuola e pomeriggio a bottega), comincia a cimentarsi nella lavorazione del metallo prezioso, alla fusione e al cesello realizzando manufatti particolari, tutti        realizzati su suoi disegni originali, fantasiosi. Antonio, “artista orafo”, è costretto a  sospendere la sua attività a causa della prima guerra mondiale; ad essa partecipa come fante scelto portaordini e guadagna una medaglia di bronzo al “valor militare”. A guerra terminata, riprende il suo lavoro, sempre a bottega dal Maestro Gasbarri, realizzando, su          commissione di noti personaggi della città e delle zone limitrofe, anelli, spille, ecc. di cui alcuni        esemplari sono visibili in questa Mostra nello spazio a lui dedicato . La maggior parte dei manufatti da lui  realizzati viene venduta in note località di villeggiatura italiane. La vita di Antonio scorre tranquilla fino al periodo della “Campagna d’Africa” per la quale viene           richiamato alle armi, fortunatamente per un breve periodo. Rientrato in sede, prosegue l’attività divenuta ormai, oltre che passione, il suo lavoro, fino a giungere al dicembre del 1941, anno in cui riceve dal Maestro Gasbarri la titolarità del laboratorio e dell’esercizio commerciale. Nel pieno della seconda guerra mondiale, vive, come tanti,  un periodo poco felice, piuttosto cupo e colmo di preoccupazioni: il pericolo rappresentato dai             bombardamenti, un fratello marinaio morto in mare,      occupazione nazista in Italia. Nel frattempo, si sposa e, nel 1945, ha un figlio al quale viene imposto il nome Giancarlo. L’attività produttiva e commerciale dura fino al a maggio del 1975, anno in cui, dopo breve malattia. Antonio muore, assistito dai suoi cari, nell’ospedale Civile della sua città.

ATTIVITA’ COLLATERALI DI MUSICA, TEATRO, LABORATORIO DI ARTIGIANATO

Questa attività coniuga insieme la promozione dell’artigianato tradizionale, della cultura e del valore intrinseco del territorio, attraverso le sue migliori forme espressive. Mediante la valorizzazione della figura di Modesto della Porta poeta artigiano, rappresentante del migliore talento popolare abruzzese, si intende portare all’attenzione del pubblico una figura di prestigio con le sue opere, e coniugare la poesia, il teatro, l’arte e l’artigianato con l’obiettivo di sintetizzare il  talento espressivo della gente e della terra e la sua valenza  culturale nel pieno della sua manifestazione. L’Ente Mostra dell’Artigianato Artistico vuole farsi portavoce di questa integrazione di forme artistiche nel comune  intento della promozione delle forme espressive che caratterizzano l’intero territorio regionale.

A corollario della programmazione estiva l’Ente intende proporre serate tematiche in cui, accanto alla valorizzazione dell’artigianato artistico, il pubblico sia attratto da forme espressive che rafforzano la vocazione culturale del territorio e lo promuovano, creando poli di interesse che porti il visitatore, il turista ad apprezzare l’evento, mediante concerti musicali che allieteranno le serate destinate all’esposizione.

INCONTRO INTERNAZIONALE DI ARTIGIANATO ARTISTICO “ARTISANS AND CRAFTS”

L’iniziativa ha lo scopo di promuovere le differenti scuole di artigianato e metterle a confronto con l’intero territorio nazionale ed internazionale. Questa attività fa seguito a ripetuti contatti, partecipazioni a scambi che l’Ente Mostra e i suoi artigiani hanno effettuato nel corso degli anni in partecipazioni di prestigio in Italia e all’estero.

Con l’ideazione di questo progetto si vuole raggiungere l’obiettivo di creare una rete di collegamento fra maestri che rappresentano la tradizione e l’innovazione dell’artigianato, nazionale ed internazionale per giungere alla costruzione di una rete sinergica che valorizzi l’arte, le produzioni e allarghi gli orizzonti ed i mercati.

La manifestazione prevede la realizzazione di manufatti artistici che andranno a far parte di enti pubblici e privati con la finalità di abbellire i centri storici delle città abruzzesi.

31° CONCORSO DI POESIA DIALETTALE "MODESTO DELLA PORTA"

L’Ente Mostra dell'Artigianato Artistico Abruzzese curerà la rassegna sull’artigianato e il Premio Modesto della Porta di poesia dialettale, giunto alla 31ª edizione. In realtà il premio si era interrotto  da alcuni anni e per questo motivo l'Ente ha chiesto ad un apposito comitato tecnico di far rivivere  il prestigioso premio di  poesia dialettale. Il concorso, suddiviso in sezioni, è stato ripensato mettendo al centro la figura di Modesto della Porta, non solo come poeta dialettale, ma come artigiano, sarto, persona comune.

ATTIVITA' NATALIZIE - 4^ EDIZIONE ARTIGIANATO E SAPORI

Nel mese di  dicembre 2018  l'Ente ha intenzione di organizzare la manifestazione “Regala Artigianato Artistico Abruzzese” Esposizione e Vendita di prodotti artigianali Natalizi e sempre nel mese di dicembre 2018 la quarta rassegna di “Artigianato e Sapori” Mostra, Mercato e degustazione dei prodotti tipici Abruzzesi.

Please reload