IMG_20210822_184537.jpg
staffolani (FILEminimizer).jpg
maoloni (FILEminimizer).jpg
rocco maddalena (FILEminimizer).jpg
IMG_20210822_200046_1 (FILEminimizer).jpg

Cerimonia di chiusura della 51ª Mostra dell'Artigianato Artistico Abruzzese

23.08.2021

Cala il sipario sulla mostra dell’artigianato artistico abruzzese di Guardiagrele: si sono spenti ieri sera i riflettori sulla 51esima edizione con la cerimonia di chiusura alla presenza del sindaco di Guardiagrele Donatello Di Prinzio e del presidente regionale della Cna - Artistico e tradizionale, Francesco Carullo.

È stata anche l’occasione per consegnare i premi ai vincitori del 19° concorso biennale nazionale di arte orafa “Nicola da Guardiagrele” con il gioiello ispirato al poeta Gabriele D'Annunzio, riservato agli orafi e agli alunni dei licei artistici e delle scuole di oreficeria. Il primo premio è stato assegnato a Gianluca Staffolani di Ascoli Piceno; La targa del Comune di Guardiagrele è andata ad Ermanno Maoloni di Monsampolo del Tronto (AP). La targa dell'Ente Mostra se l’è aggiudicata Maddalena Rocco di Milano. Sono state segnalate le opere della bottega Pacella di Sulmona, l'anello “Ippocampo” di Giuliano Montaldi di Avezzano e l'opera fuori concorso “Cornucopia” di Mauro Sette di Cadoneghe (PD). La giuria del concorso ha premiato con una borsa lavoro presso una bottega artigiana la giovane Karin Depedri del liceo artistico “A. Vittoria” di Trento. La targa del Comune di Guardiagrele a Yuliya Hramadskaya del liceo artistico di Porta Romana e Sesto Fiorentino (Firenze). La targa dell'Ente Mostra premia Alice Giacomozzi del liceo artistico “A. Vittoria” di Trento. La targa CAMS all'alunna Mary Carmen Cosi del liceo artistico “A. Vittoria” di Trento. Segnalati anche tre progetti degli studenti: Serena Mariotti e Jimoh Latifat del liceo artistico “A. Vittoria” di Trento, Emma Valentini del liceo artistico di Forlì “Antonio Canova”. 

“Siamo soddisfatti per il successo che ha avuto la rassegna – ha spiegato il presidente dell’Ente Mostra Artigianato Artistico Abruzzese, Gianfranco Marsibilio – sia a livello di presenze e sia per gli straordinari lavori realizzati dai 140 espositori. Proprio in questi ultimi giorni abbiamo ricevuto la visita di un ispettore del circuito dei Borghi più belli d’Italia che si è complimentato con noi per l’allestimento e per la qualità dei contenuti”.

La mostra guardiese non chiude completamente: dal prossimo 1° settembre, sempre a palazzo dell’artigianato di via Roma, riapre la sua mostra permanente. A settembre e ottobre sono previste due interessanti personali: “Esperienze materiche di Piergiorgio Di Giacomo” e “Modesto in mostra” con illustrazioni dedicate alla poesia di Modesto della Porta, realizzate dal critico d’arte Gabriele Vitacolonna.
Marsibilio continua a richiedere la creazione di un marchio di qualità che riconosca l’unicità dell’artigianato artistico abruzzese. Il sindaco Donatello Di Prinzio è pronto a convocare per il prossimo autunno un tavolo di lavoro con la Regione Abruzzo e i rappresentanti di categoria per avviare un progetto per la realizzazione a Guardiagrele di un istituto tecnico per l’artigianato.
«Crediamo molto», dice l' assessore alle attività produttive e artigianato Orlando Console, «nella collaborazione con l’Ente Mostra e nel suo ruolo sinergico di collettore tra diversi aspetti: artigianato e attività produttive uniti a turismo, cultura e commercio, poiché è uno dei tasselli fondamentali affinché Guardiagrele sviluppi proprie peculiarità diventando sempre più attrattiva».

IMG_20210822_201558 (FILEminimizer).jpg
depedri 2 (FILEminimizer).jpg