Partners

ENTE MOSTRA DELL'ARTIGIANATO ARTISTICO ABRUZZESE

Via Roma, 28 - 66016 Guardiagrele (Ch) . tel. Fax 0871.83829

Partita Iva 01608580690 - C.F.: 80003140698

© 2018 Ente Mostra dell'Artigianato Artistico Abruzzese - Tutti i diritti riservati

Concorsi arte orafa dell’Ente Mostra. Ecco tutti i vincitori 

25.08.2019

 

Premiati i vincitori della 18ª edizione del Concorso biennale nazionale di arte orafa “Nicola da Guardiagrele”, dedicato al maestro orafo del XV secolo e organizzato dall'Ente mostra dell’artigianato artistico abruzzese nell’ambito della rassegna giunta quest’anno alla 49ª edizione.


Due le categorie partecipanti: quella dei professionisti e quella degli studenti dei licei artistici e delle scuole di oreficeria. Sono stati in totale 16 gli elaborati dei maestri orafi e 16 i manufatti inviati dagli alunni dei licei di tutta Italia.

Per la categoria professionisti il primo premio acquisto è stato assegnato a Valerio De Angelis di Avezzano con “Fuori dal gregge: gioiello d’Abruzzo” con la seguente motivazione: La scelta è motivata da una creatività che interpreta in modo attuale, ironico e dissacrante il significato del gioiello tradizionale, contrapponendo l'uso dei materiali diversi che oltre all'oro vede l'argento, la canna di Bambù e in modo inaspettato e originale la lana nel retro del gioiello.

 

Ad aggiudicarsi la targa d’argento del Comune di Guardiagrele è stato Natalino Pettenello di Montegrotto Terme con “Equilibri” con la seguente motivazione: per la scelta delle tecniche tradizionali realizzando in maniera particolare la canna vuota telescopica e mobile e la fusione a cera persa.

 

Il terzo premio Bolognino d’argento dell’Ente mostra dell’artigianato artistico abruzzese è stato assegnato a Fiorenzo Scartezzini di Trento con la seguente motivazione: per l'uso personale della perla barocca e dei filamenti accoppiati che richiamano il movimento dell'acqua.


Per quanto riguarda la categoria studenti dei licei artistici a vincere il primo premio, che consiste in una borsa lavoro stage in una bottega artigiana, è stato Nicolas Bittini del Liceo Artistico e Musicale di Forlì con la seguente motivazione: il manufatto presenta un iter progettuale completo con l'interessante ricerca soprattutto a livello formale. La realizzazione è molto accurata.

 

 

Proviene dal liceo di Forlì anche il manufatto vincitore del secondo premio targa d’argento del Comune di Guardiagrele assegnato a Serena Tonini con la seguente motivazione: il progetto si è fatto apprezzare  per l'interessante  leggerezza compositiva ispirata al movimento futurista dell'opera di Giacomo Balla “dinamismo di un cane al guinzaglio”. Ne risulta un gioiello ben strutturato  di forte impatto creativo.

 

 

Il Bolognino grande d’argento dell’Ente Mostra è stato assegnato alla studentessa Chiara Malmesi Daveti dello stesso liceo di Forlì con la seguente motivazione: il progetto è caratterizzato da un linguaggio minimale. Molto accurata la realizzazione.

 


«Come giuria abbiamo deciso di assegnare una menzione speciale al liceo artistico e musicale della provincia romagnola per la capacità del corpo docente di coordinare in modo produttivo la creatività degli allievi», hanno dichiarato i componenti della commissione giudicatrice composta da Giuliano Centrodi, Maria Rosa Franzin, Giuliano Montaldi, Angelo Bucci, Florideo Panaccio e Gabriele Vitacolonna, «siamo soddisfatti per tutti i manufatti pervenuti eseguiti con perizia, maestria e un ricercato fine artigianato».


Sono state segnalate e premiate con il piccolo Bolognino d’argento anche le opere di: Nicole Ferfoglia, Serena Palermo, Luana Di Nunzio e Chiara Santoleri.